Parallel Education: la piattaforma per una didattica smart, inclusiva e collaborativa

05.07.2019

Siglato a Torino l’accordo tra Google e Fondazione Agnelli per attuare progetti volti alla formazione di docenti e insegnanti.  Obiettivo ultimo dell’accordo è quello di rinnovare la didattica con l’aiuto delle nuove tecnologie, creando una sinergia tra le pratiche didattiche e gli strumenti digitali.

Tra i nuovi progetti sviluppati, presentati durante il seminario Te@ch, tenutosi  lo scorso 26 giugno nell’ambito dell’Italian Tech Week, l’evento dedicato alle innovazioni tecnologiche applicate alla formazione,  c’è Parallel Education, una piattaforma inclusiva, gratuita e collaborativa ideata e sviluppata appositamente per i docenti.

Parrallel education è un  ambiente virtuale dove poter condividere con altri colleghi approcci, metodi e pratiche didattiche, per verificare l’efficacia della propria attività didattica. Un luogo dove poter dialogare e confrontarsi con altri docenti che quotidianamente vivono, ciascuno nelle rispettive classi, sfide educative analoghe, per poter  raccogliere spunti  e suggerimenti dalle esperienze altrui, per migliorarsi e poter proporre tante attività innovative nelle proprie classi.

La piattaforma sarà disponibile  in autunno in una versione beta rivolta a docenti delle scuole secondarie di I grado che potranno coinvolgere nella sperimentazione circa 300 classi. A partire dal 2020 invece  la piattaforma sarà accessibile ad insegnanti e docenti di tutti gli ordini e gradi scolastici, i quali potranno iscriversi gratuitamente e fruire dei servizi.

Se insegni in una scuola secondaria di I grado, in una delle materie indicate sulla piattaforma (Italiano-Storia / Matematica-Scienze / Lingua Inglese), e sei disposto a dedicare al progetto  circa 10-15 ore durante l’anno scolastico, iscriviti a Parallel Education e partecipa con la tua classe alla sperimentazione.

Se invece insegni in un ordine scolastico differente o in una materia che non rientra tra quelle indicate, ma desideri  partecipare al progetto per rinnovare le tue metodologie didattiche e rendere gli apprendimenti dei tuoi alunni più appassionanti e stimolanti, invia lo stesso la tua candidatura e resterai  aggiornato sulle prossime novità di Parallel Education.

Per visitare Parallel education clicca qui

Fonte: la Repubblica

Staff Aretè