Junior Achievement 2019: premiata la migliore startup creata da studenti

07.06.2019

Si è svolta a Milano, dal 3 al 4 Giugno,  la finale della sedicesima edizione di “Biz Factory – Bridging the Gap”,  il programma didattico di educazione imprenditoriale di Junior Achievement Italia.

Il tema dell’edizione 2019 è stato proprio quello di bridging the gap: creare un collegamento tra scuola e mondo del lavoro, per consentire ai ragazzi di interfacciarsi con le dinamiche e le competenze che sono sempre più richieste dalle realtà professionali.

Durante tutto l’anno scolastico circa 14mila studenti degli Istituti superiori italiani hanno lavorato, supportati da docenti e dream coach, professionisti e manager volontari, per progettare e realizzare una vera e propria startup (sono circa 700 le start-up create).

Ciascun team di studenti, costituito da ceo, direttore finanziario, business development, responsabile marketing, ecc., ha sviluppato tutti gli aspetti necessari per la creazione di una nuova impresa: business plan, valutazione economico-finanziaria, piano di marketing, materiali di comunicazione.

Durante l’evento, ciascun finalista ha esposto la propria startup con un proprio stand, sostenendo un elevator pitch per convincere la giuria del valore del proprio progetto.

Il livello dei progetti presentati è stato molto elevato, sia in termini di creatività sia per l’applicazione delle competenze economiche e imprenditoriali apprese nel corso dell’anno.

Tra tutti i lavori presentati si è aggiudicato il primo premio l’ITIS ‘Bosco Lucarelli’ di Benevento con la start – up F.A.T.(Farm Animal Trade), un negozio online di compravendita di animali da allevamento, con garanzia di qualità e tracciabilità.

I vincitori parteciperanno  alla JA Europe Company of the Year Competition, che si svolgerà in Francia il prossimo Luglio, e saranno inseriti nell’albo delle eccellenze Miur.

Fonte: JA Italia

Staff Aretè