Olimpiadi di Robotica. Premiati i migliori progetti per salvare il pianeta

01.04.2019

Si è conclusa sabato 30 Marzo la IV edizione delle Olimpiadi di Robotica, la competizione  promossa dal MIUR con la collaborazione della Scuola di Robotica e dedicata agli studenti delle scuole secondarie di II grado d’Italia.

Le Olimpiadi di Robotica continuano a confermarsi un’iniziativa significativa che consente di promuovere, incoraggiare e sostenere le potenzialità didattiche e formative della robotica. "La tecnologia può e deve essere un'alleata della scuola, per migliorare l’insegnamento e per crescere generazioni di cittadini in grado di gestire il cambiamento e non di subirlo”. –  ha dichiarato Bussetti.

La gara di quest’anno è stata completamente proiettata al futuro: gli studenti partecipanti si sono ingegnati progettando e realizzando prototipi volti al miglioramento delle condizioni ambientali del nostro pianeta. Alberi-robot a ultrasuoni, droni per monitorare lo stato dell’aria, automi per misurare l’inquinamento da materiale radioattivo, umanoidi salva-ambiente, prototipi per il controllo delle maree e dell’erosione della costa e molti altri ancora.

I novanta finalisti in corsa per il titolo hanno partecipato suddivisi in squadre (ciascuna composta da tre alunni, oltre al proprio docente). Ciascun team ha potuto scegliere in quale categoria di gara partecipare tra terra, acqua e aria .

Tra i team vincitori: Hydrocarbot dell’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Fortunio Liceti’ di Rapallo (GE); HeartQuake dell’Istituto d’Istruzione Superiore ‘Galileo Galilei’ di Crema (CR) e Giorgi dell’Istituto Tecnico Tecnologico ‘Giovanni Giorgi’ di Brindisi.

Le squadre vincitrici potranno partecipare all’edizione ERL Emergency Service Robots che si terrà a La Spezia il prossimo Luglio, evento al quale parteciperanno i più  istituti universitari internazionali, e che sarà organizzato in Italia da Nato Sto Centre for Maritime Research and Experimentation (CMRE) di La Spezia.

Per visionare i video dei progetti che hanno partecipato alle Olimpiadi clicca qui

Fonte : MIUR

Staff Aretè