Nuovi scenari didattici e la “spirale dell’apprendimento creativo” con Scratch

31.01.2019

Coding e pensiero computazionale, programmazione a blocchi e robotica educativa sono ormai stabilmente al centro di un crescente dibattito, che supera i confini del settore scuola e istruzione per aprirsi a una dimensione più ampia, in quanto coinvolge il futuro delle nuove generazioni, in termini socio-economici e culturali.

In questa prospettiva è orientato il punto di vista di Mitch Resnick, già fondatore del Lifelong Kindergarten Group del MIT di Boston e ideatore di Scratch, nonché autore di “Come i bambini- immagina, crea, gioca e condividi” (edito in Italia da Erickson), un affascinante viaggio per analizzare le modalità di apprendimento, cercando di identificare e valorizzare la dimensione creativa, quale chiave di volta per affrontare e vincere la sfida che si pone davanti ai bambini di oggi, per poter diventare gli adulti di domani. Questa sfida si origina, tra le altre cose, da una radicale trasformazione in atto: il lavoro cambia velocemente, adattandosi a un flusso costante di nuove tecnologie, nuove fonti di informazione e nuovi canali di comunicazione. Molte professioni stanno scomparendo e si dibatte molto su quali scenari ci aspettano; in uno dei suoi libri, “Now you see it”, l’autrice americana Cathy Davidson stima che “circa i due terzi dei bambini che oggi frequentano la scuola primaria andranno a fare lavori che ancora non sono stati inventati”. Sulla base di questi dati previsionali, scrive Mitch Resnick, “affinchè le persone possano realizzarsi e vivere al meglio, in un panorama in rapido cambiamento, la capacità di pensare e agire in modo creativo è più importante che mai”. Perché se è vero che la rivoluzione digitale ha messo strumenti sofisticati nelle mani di tutti, alla portata di tutti”, è anche vero che i dispositivi non servono a nulla se non sono supportati dalle  idee e dalla competenza di chi li utilizza.

In questa direzione si è sviluppata l’intera attività di ricerca di Mitch Resnick, una vita vissuta all’insegna della continua sperimentazione, mettendo la ricerca al servizio dell’istruzione e dello sviluppo della conoscenza in tanti settori, dalla programmazione alla robotica. In qualità di  ideatore della piattaforma Scratch, assieme al Lifelong Kindergarten Group del MIT di Boston, Resnick ha sempre sostenuto l’importanza  della diffusione di coding e pensiero computazionale nella didattica: attraverso il coinvolgimento in esperienze creative di apprendimento, mediante il linguaggio di programmazione di Scratch e la relativa comunità online, ha permesso a milioni di bambini e ragazzi in tutto il mondo di creare e condividere le proprie storie interattive, i propri giochi e le proprie animazioni, concorrendo a sviluppare skills di indubbio valore per il bagaglio di conoscenze del singolo utente.

Le ricerche del suo gruppo di lavoro hanno portato Resnick, nel tempo, a sviluppare un’interessantissima visione del processo di apprendimento, efficacemente rappresentata come “spirale dell’apprendimento creativo”:  l’esplorazione del mondo (e la conseguente conoscenza) avviene attraverso la manipolazione degli oggetti e la sperimentazione, il costruire cose e verificarne la funzionalità, il ragionare per prototipi e identificare gli errori…tutte modalità con cui i bambini imparano e attraverso cui sviluppano la conoscenza delle leggi fondamentali dell’ambiente in cui vivono. Questa, secondo Resnick, dovrebbe essere la palestra per esercitare il pensiero creativo lungo tutto l’arco della vita, durante il quale ogni individuo deve continuare ad apprendere per poter stare al mondo. Immaginare, creare, sperimentare, condividere e riflettere dovrebbero essere tappe di un processo da riprodurre continuamente, la ciclica riproposizione di una sequenza (per usare una metafora adeguata, in termini di programmazione) da applicare e coltivare per tutta la vita, quale motore inesauribile del proprio processo di apprendimento.

Per ospitare utenti da tutto il mondo in una gigantesca palestra di allenamento del pensiero creativo, Resnick e il suo gruppo di lavoro hanno realizzato la piattaforma di Scratch, a disposizione della community per immaginare, sperimentare e condividere...

 


Ti interessa Scratch e le sue applicazioni pratiche nella didattica?
Scopri il ciclo di Webinar dedicati alla "Didattica innovativa con Scratch"


Ciclo di Webinar per Docenti "Utilizzo pratico di Scratch 3.0 per la didattica innovativa"
41 
posti disponibili su 100
Le iscrizioni chiudono lunedì 11 Febbraio alle ore 16:00.